«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

giovedì 18 maggio 2017

Più libri per i non vedenti, nuove norme UE

Le persone non vedenti, con disabilità visive o con altre difficoltà nella lettura di testi a stampa, continuano a incontrare numerosi ostacoli nell'accesso ai libri e ad altro materiale stampato.
Secondo l'Unione europea dei ciechi, infatti, l'Europa ha più di 30 milioni di non vedenti e ipovedenti, mentre si stima che la percentuale di libri pubblicati disponibili in formati accessibili per le persone con disabilità visive sia tra il 7 e il 20%.
- continua su http://www.cittadinanzattiva.it/

Nessun commento: