«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

sabato 20 maggio 2017

Cyberbullismo: una legge italiana

Ora che la legge sul cyberbullismo è stata approvata in via definitiva si potrà certo gridare allo scampato pericolo.
La versione di quella norma che il PD della Camera aveva brutalmente adulterato, partendo dal disegno di legge originario della Senatrice PD Ferrara, era un obbrobrio tale che anche solo essere riusciti a mettervi rimedio, violando tra l’altro il teorema usuale delle leggi sul digitale che in Italia partono brutte e diventano via via sempre peggiori durante i vari passaggi fra commissioni e aula, è, con i tempi che corrono, un evento da sottolineare.
Detto questo la legge Ferrara resta purtroppo quello che era in passato: un provvedimento in gran parte estetico, debolissimo da un punto di vista attuativo e pieno di quei barocchismi al quale il nostro Parlamento ci ha abituato e che fanno dell’Italia un Paese inadatto ad ogni forma di modernità.
- continua su http://www.ilpost.it/massimomantellini/

Nessun commento: