«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 28 marzo 2017

Roma. Lo Spiraglio - 7° Film Festival della Salute Mentale

Che il cinema e la Salute Mentale (intesa come il complesso di pensiero e azioni che si muovono per tutelarla) abbiano ormai un legame stretto è cosa nota. Non era invece presente, tra tanti filmfestival tematici, uno spazio dedicato al Cinema della Salute Mentale.
Lo Spiraglio si propone come un evento scientifico e di cultura, attraversato da prodotti cinematografici densi di contenuti, idee, suggestioni che possono interessare il grande pubblico, così come gli esperti del settore.
MAXXI - 31 Marzo - 1 e 2 Aprile 2017
http://www.lospiragliofilmfestival.org/

Bologna. Raccontare la sindrome dell'autismo, incontro con gli psicologi

Venerdì 31 marzo presso il Salone Bolognini del Convento San Domenico (Piazza San Domenico 13, Bologna) è in programma, a partire dalle ore 18, l'incontro dal titolo "Le Cartoline di Matteo che raccontano l'autismo", un'iniziativa a cura dell’Ordine degli Psicologi dell’Emilia-Romagna che anticipa la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo (2 aprile).
- continua su http://www.bandieragialla.it/

Erasmus+ KA3: aperto il bando per l'inclusione sociale attraverso istruzione, formazione, gioventù

È aperto il bando Erasmus+ KA3 per il sostegno a progetti mirati a favorire l'inclusione sociale dei giovani attraverso l’istruzione inclusiva, la formazione e l'animazione giovanile.
Le organizzazioni beneficiarie possono essere pubbliche e private attive nel settore istruzione, formazione e gioventù o negli ambiti promozione della cittadinanza e dei valori comuni di libertà, tolleranza e non-discriminazione attraverso l'educazione (es. camere di commercio, società civile, sport, organizzazioni culturali, ecc.).
Il partenariato deve essere composto da almeno quattro soggetti di quattro paesi diversi.
La scadenza è fissata per il 22 maggio 2017.
INFO: http://www.forum3er.it/upload/scheda-erasmus-plus-chiave-3_58d91e01e99fe.pdf

Emilia Romagna. Get Online Week 2017: una settimana di eventi per l'inclusione digitale

Torna il Get Online Week (GOW), la settimana dell'inclusione digitale, promossa dalla rete Telecentre Europe, alla quale aderisce la Regione Emilia-Romagna tramite Pane e Internet ed Ervet.
Dal 27 marzo al 2 aprile, in programma in tutta l'Emilia Romagna decine di eventi tra corsi, laboratori, seminari e conferenze per sensibilizzare sull’uso sicuro, critico e consapevole del digitale e di Internet.
- continua su http://www.bandieragialla.it/

Roma. Vent’anni di impegno per un’effettiva inclusione sociale

Sabato 1° aprile il Centro per l’Autonomia di Roma festeggerà il proprio ventennale, ripercorrendo le tappe principali di una storia iniziata nel 1997, con l’ambizione di essere motore di una nuova cultura della disabilità e della riabilitazione.
Sono stati vent’anni di impegno, per il Centro romano, volti a realizzare un modello di abilitazione e riabilitazione innovativo, indirizzato al rafforzamento delle capacità individuali, al raggiungimento di una vita autonoma e autodeterminata e quindi a favorire un’effettiva inclusione sociale
- continua su http://www.superando.it/

Ausili fai da te per superare la disabilità: idee e istruzioni per realizzarli in casa

Dal supporto carte da gioco, alla cinta galleggiante, al tutore che stabilizza le dita per i tetraplegici: una serie di ausili nati dal basso con le istruzioni per crearli da soli in casa
- continua su https://www.disabili.com/

Così le persone con disabilità visiva leggono i documenti digitali

Come vengono letti i documenti digitali dalle persone con disabilità visiva, tramite le tecnologie assistive?
Purtoppo tale meccanismo sembra ancora non essere ben chiaro a tutte le persone vedenti, ed è per questo che l’ADV (Associazione Disabili Visivi) ha messo a disposizione nel proprio sito internet alcuni file audio esemplificativi, a disposizione di chiunque voglia semplicementente ascoltarli o scaricarli, che possono davvero essere molto utili, ad esempio per chi voglia e debba costruire documenti digitali accessibili
- continua su http://www.superando.it/

lunedì 27 marzo 2017

Nuove tecnologie per la lettura

Tommy e gli altri su Sky



Tommy e gli altri (promo) from zoofactory on Vimeo.

In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, che ricorre domenica 2 aprile, non perdetevi su Sky Arte HD e Sky Cinema il toccante documentario del giornalista e scrittore Gianluca Nicoletti che ha intrapreso con il figlio autistico Tommy, da poco maggiorenne, un viaggio attraverso l’Italia per raccontare le vite, le paure e le speranze di altri ragazzi come Tommy e dei loro genitori.
Un’unica domanda guiderà il loro viaggio: cosa succede a questi ragazzi quando diventano grandi?
Il film andrà in onda il 1° aprile alle 21:15 su Sky Arte  e alle 23.15 su Sky Cinema Cult e in replica il  2 aprile alle 19.35 sugli stessi canali Sky e alle 23 in chiaro su TV8, al tasto 8 del telecomando. Così può vederlo chiunque, anche chi non avesse l’abbonamento  alla pay tv.
INFO: http://www.tommyeglialtri.com/

2 aprile Giornata mondiale autismo, Miur: 27-31 marzo settimana dedicata

Il 2 aprile p.v. si celebrerà la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, promossa dall’ONU e giunta alla sua X edizione.
La Giornata, come ogni anno, sarà celebrata in tutto il mondo con eventi e manifestazioni varie. Il blu è il colore scelto per “identificare” le iniziative svolte da istituzioni e associazioni e può essere utilizzato per manifestare solidarietà e promuovere conoscenza.
Il Miur, per l’occasione, intende dedicare la settimana dal 27 al 31 marzo alla sensibilizzazione nelle scuole su questo disturbo, come leggiamo nella nota n.495 del 23/03/2017.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

sabato 25 marzo 2017

Settimana blu per l'autismo

Dal 27 marzo al 3 aprile al via la raccolta fondi per i 153 progetti selezionati dalla Fondazione Italiana per l'Autismo.
Una settimana dedicata ai Disturbi dello Spettro Autistico e ai progetti realizzabili per apportare dei miglioramenti nella qualità della vita delle persone colpite. Si tratta di Settimana Blu per l’Autismo, l’evento di raccolta fondi organizzato anche quest’anno dalla Fondazione Italiana per l’Autismo (FIA) che, dal 27 marzo al 3 aprile 2017, avvierà una vera e propria maratona per raccogliere i proventi necessari a finanziare ben 153 progetti, pervenuti dall’apertura del bando (a luglio 2016) e selezionati tra centinaia di proposte. Nello specifico, alla FIA sono giunti ben 277 progetti, dei quali il 24% riguarda l’ambito della ricerca, il 30,7% la scuola e il 44,8% l’ambito sociale.
Le 153 proposte selezionate dai Comitati scientifici di FIA e dal Consiglio di Amministrazione della fondazione, per essere realizzate, necessitano di un budget compreso tra 30.000 e 100.000 euro l’anno. Riguardano l’inclusione scolastica e metodologie didattiche per persone con disabilità e autismo; la ricerca di base e applicata per diagnosi, trattamento e sostegno della popolazione con autismo in età evolutiva ed adulta e il sostegno alle famiglie di persone con autismo per la promozione della qualità di vita loro e dei loro cari. Il numero di progetti finanziati dipenderà dalla quantità di fondi che saranno raccolti durante la campagna, come dichiara il presidente della Fondazione e sottosegretario alla Salute Davide Faraone.
Tra le importanti ricerche sostenute dalla scorsa edizione della raccolta fondi FIA ricordiamo i due progetti proposti dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Il primo riguarda la creazione di un Registro di Patologia per i Disturbi dello Spettro Autistico, un sistema grazie al quale l’Istituto sarà in grado di fornire sistemi informatici di raccolta dati, che possano sostituirsi o integrarsi a quelli che le regioni. Il secondo progetto prevede il potenziamento del rafforzamento del Network Italiano per il riconoscimento precoce dei disturbi dello spettro autistico (Nida), al fine di ridurre i tempi di diagnosi, sviluppando e standardizzando metodi non invasivi per individuare i soggetti a rischio, grazie a sintomi quali un pianto caratteristico o, per esempio, ad alcune movenze del neonato, come dichiarato da Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.
In ogni caso, l’attenzione sul tema resta alta. L’autismo è una malattia complessa, caratterizzata da disturbi della comunicazione e di interazione con gli altri. Nelle forme meno gravi la capacità intellettive e di comunicazione non sono compromesse; di contro, in quelle più severe le persone colpite tendono presentano comportamenti stereotipati, forme di disabilità intellettiva e tendenza all’isolamento. I primi sintomi compaiono prima dei tre anni e, solitamente, la malattia è quattro volte più frequente nei maschi. La natura dell’autismo è in parte ancora sconosciuta, sebbene si sappia che il 10% dei casi è determinato da cause organiche e che in alcune famiglie la natura della malattia sia imputabile a mutazioni di tipo genetico, associate a fattori di natura biologica e ambientale in grado di predisporre alla malattia. Secondo il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM), i Disturbi dello Spettro Autistico colpirebbero l’1% della popolazione mondiale. In America, il Centers for Disease Control and Prevention, parla di un bambino americano colpito su 88, mentre in Europa si stima che le persone colpite siano circa 5 milioni.
pubblicato da Milly Barba in SENZA BARRIERE.

(fonte: Press-In anno IX / n. 846 - Oggi Scienza del 24-03-2017)

Sindrome di Down, a Bari la guida turistica realizzata dai ragazzi: "Un passo per l'autonomia"

Il progetto è stato elaborato e poi testato dai giovani dell'Aipd: la 'Smart tourism guide' è scritta in stampatello e in un linguaggio lineare per facilitarne l'uso da parte di disabili, bambini o stranieri
Ci sono le indicazioni su come arrivare e quelle su cosa visitare, i piatti tipici e la storia della città. Una guida turistica completa di Bari, ma con un'attenzione in più: è 'ad alta comprensibilità', per facilitarne l'uso da parte di persone con disabilità intellettiva, bambini e persone con un livello culturale basilare o scarsa conoscenza della lingua.
I ragazzi con sindrome di Down dell'associazione Aipd (associazione italiana delle persone con sindrome di Down) hanno contribuito alla stesura della 'Bari smart tourism guide', mentre un altro gruppo di coetanei, nati anche loro con la trisomia 21, l'ha testata con gli educatori girando per le strade della città.
- continua su http://bari.repubblica.it/

Cagliari. Gli occhiali intelligenti che raccontano il mondo a chi non vede

Verranno presentati il 26 marzo a Cagliari, durante l’Assemblea dell’UICI locale, gli occhiali OrCam, innovativo ausilio creato da un’azienda israeliana, che grazie a un sistema audio e video, riconosce testi scritti, oggetti e persino volti umani, permettendo alle persone con disabilità visiva di leggere e ascoltare la descrizione di ciò che le circonda
- continua su http://www.superando.it/

Roma. Toccare per vedere

Un laboratorio d’arte che consentirà di esplorare in un modo diverso le opere della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma e di creare un libro tattile, artistico e creativo: è quello proposto ai bambini e ragazzi dai 3 ai 12 anni, dall’Associazione di Volontariato Museum, nell’àmbito del Progetto “Toccare l’Arte”, inizialmente in programma per il 25 marzo, ma rinviato ad altra data per motivi di sicurezza
INFO: http://www.superando.it/2017/03/24/toccare-per-vedere/

venerdì 24 marzo 2017

Roma. L’Arte ti Accoglie: progetti di accessibilità nei Musei Civici

Musei senza frontiere, a misura di tutti per offrire all’intero pubblico la possibilità di accedere abbattendo le barriere architettoniche e sensoriali, valorizzando le buone pratiche rivolte all’inclusione.
Con questo intento Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, ha avviato in numerosi spazi dei Musei Civici percorsi tattili e attività di formazione per studenti e operatori specializzati, all’interno del progetto “Musei da toccare”.
- continua su http://www.comune.roma.it/

Roma. I capolavori diventano “touch” alla Galleria d’Arte Moderna

I capolavori diventano “touch” grazie a InterGAM, il progetto didattico della Scuola di Comunicazione e Didattica dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Roma in collaborazione con la Galleria d’Arte Moderna.
Il progetto - promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, che ha coinvolto cinque docenti e dieci studenti dell’Accademia delle Belle Arti - propone, attraverso tre dispositivi touch-screen, l’esplorazione di ventisei capolavori della collezione del museo, non sempre visibili al pubblico.
I dipinti e le sculture, realizzati  tra il 1860 e il 1955 da artisti come Sartorio, Balla, Scipione, Morandi, Turcato, Manzù e molti altri, sono stati selezionati sia per il valore artistico che per il legame con la storia cultuale e artistica di Roma. Due dei tre dispositivi touch-screen sono collocati su cavalletti ergonomici la cui altezza da terra consente la consultazione anche a un utente con disabilità motoria. Un file audio permette agli utenti ipovedenti e non vedenti di accedere a una descrizione dettagliata delle opere. Attraverso i dispositivi touch-screen è inoltre possibile prendere visione con immagini ad alta definizione proiettate a schermo intero di altri 10 capolavori potendone apprezzare caratteristiche esecutive, stilistiche e tecniche.
Parte integrante del progetto una multivisione immersiva su schermo curvo, frutto di una accurata selezione e montaggio di foto d’epoca, filmati d’archivio della Roma tra 1870 e gli anni Cinquanta, e di un ricco materiale, in parte inedito, messo a disposizione dall’Istituto Luce e dagli archivi della Quadriennale del Mondo Operaio e della Scuola Romana.
Galleria d’Arte Moderna di Roma,via Francesco Crispi, 24. Per i portatori di handicap ingresso da via Zucchelli, 7
Info: http://www.galleriaartemodernaroma.it/

Pillole di accessibilità

Un'utile guida pratica sull'accessibilità dei siti web realizzata dall'Agenzia delle Entrate.
Leggi il documento

Padova. Il Codice Braille e la musica – corso base formativo-pratico

La SIEM Sezione di Padova (Società Italiana per l’educazione musicale), con il patrocinio della locale sezione UICI, sensibile e più volte promotrice di attività finalizzate all’istruzione musicale dei non vedenti, ha proposto il corso base di formazione “Il Codice Braille e la Musica che si è tenuto a Padova il 25 febbraio 2017 con docenti esperti del settore.
Considerando che le iscrizioni hanno superato il numero massimo, verrà replicato l’1 aprile con le stesse modalità.
L’obiettivo del corso è quello di fornire i fondamenti della conoscenza e dell’utilizzo del codice Braille musicale, mettendolo costantemente a confronto con la notazione tradizionale.
- continua su http://giornale.uici.it/

giovedì 23 marzo 2017

Milano. Dalla Scuola all'Universita': un percorso per studenti con disabilita'

Saranno tutti relatori particolarmente autorevoli – accademici provenienti dai vari Atenei milanesi -, quelli del percorso di formazione intitolato Dalla Scuola all’Università. Un percorso per studenti con disabilità e DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), promosso per venerdì 24 marzo a Milano (Aula Pio XII dell’Università, Via Sant’Antonio, 5, ore 9.30), dall’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia e dal CALD (Coordinamento Atenei Lombardi per la Disabilità).
Ad introdurre i lavori sarà infatti Delia Campanelli, dirigente del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, seguita da Giuseppe Arconzo dell’Università Statale di Milano (Il diritto allo studio universitario nella legge n.17 del 1999 e nella legge n.170 del 2010); Luigi D’Alonzo dell’Università Cattolica (Entrare all’università: il ruolo delle famiglie e le scelte degli studenti); Roberta Garbo dell’Università di Milano Bicocca (Autonomia e progettualità nel percorso di studi: una conquista progressiva); Anna Ogliari dell’Università Vita-Salute San Raffaele (Accompagnamento psicoeducazionale nel percorso universitario); Licia Sbattella del Politecnico (Soluzioni tecnologiche in università); Francesca Santulli della Libera Università IULM (Le lingue come strumento indispensabile per l’apprendimento universitario); Elio Borgonovi dell’Università Bocconi e coordinatore del CALD (L’organizzazione dei servizi per studenti con disabilità e DSA nelle università).
L’iniziativa si rivolgerà segnatamente ai dirigenti scolastici e ai vari docenti referenti per l’orientamento e per gli studenti con disabilità e DSA. (S.B.)
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiodisabili@unimi.it.
(fonte: Press-In anno IX / n. 824 - Superando.it del 22-03-2017)

Leggere al buio: anziani ipovedenti e quotidiani accessibili

Nonostante i principi del design for all e le leggi che garantiscono diverse forme di accessibilità, non per tutti risulta possibile acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per utilizzare il computer: questo purtroppo significa per molti non vedenti e ipovedenti gravi non poter accedere alle grandi opportunità che l’informatica offre a chi non può utilizzare il canale visivo, ad esempio per la lettura.
L’articolo di questo mese segnala una risorsa ed un servizio disponibili per persone ipovedenti e non vedenti che, non possedendo buone competenze informatiche, hanno comunque la motivazione e la curiosità di utilizzare il computer per semplici attività, quali ad esempio la lettura del giornale.
- continua su http://www.leonardoausili.com/

Un'app Android gratuita per l'autismo: Special App CAA

Antonio Fiore ed Emanuele Mancini hanno realizzato lo scorso anno un'applicazione utile per la Comunicazione Aumentativa Alternativa per chi soffre di autismo, ipovisione, disturbi di apprendimento e varie patologie.
- continua su http://www.robertosconocchini.it/

USR Lazio. Individuazione scuole polo per l’inclusione

Pubblicata dall'USR per il Lazio la Nota Prot. n. 6635 del 22-03-2017
Individuazione scuole polo per l’inclusione
INFO: http://www.usrlazio.it/index.php?s=1052&wid=4704

Gli Ambiti Territoriali nella Provincia di Roma

Roma - 1° Municipio. Iscrizioni al servizio di trasporto scolastico riservato agli alunni con disabilità

Si informano le famiglie interessate che le iscrizioni al servizio di trasporto scolastico per l'anno scolastico 2017/2018, riservato agli alunni con disabilità possono essere effettuate dal 15 marzo al 15 maggio 2017, fermo restando la possibilità di presentare la domanda anche oltre il termine, nei casi in cui dopo la data del 15 maggio emerga la necessità del servizio.
Il servizio di trasporto è assicurato per la frequenza alle scuole comunali e statali pubbliche, per gli alunni delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di I e Il grado del territorio municipale (rispetto del bacino di utenza) e non per quelle private o paritarie anche se specializzate per l'accoglienza di alunni disabili.
INFO
http://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW1432130

mercoledì 22 marzo 2017

Sostegno agli studi musicali dei ragazzi disabili visivi

Bando per il finanziamento di contributi di studio individuali finalizzati al conseguimento della cultura musicale da parte di studenti disabili visivi.
Il Consiglio di Amministrazione Nazionale dell'I.Ri.Fo.R. intende proseguire nella sperimentazione delle nuove modalità di realizzazione delle attività che possano affiancarsi alle tradizionali forme di sostegno e incentivo alle proprie strutture territoriali.
Il Consiglio di Amministrazione Nazionale dell'I.Ri.Fo.R., pertanto, volendo porre in essere azioni formative strategiche generali razionalizzando al contempo le risorse finanziarie disponibili per le iniziative formative e riabilitative, indice un Bando per la selezione e il finanziamento di contributi di studio individuali finalizzati al conseguimento della cultura musicale da parte di studenti disabili visivi.
Obiettivo dei corsi individuali è quello di promuovere gli studi musicali da parte di ragazzi disabili visivi, in conformità con i programmi dei conservatori di musica, sostenendo in particolare l'apprendimento della notazione musicale Braille nonché della didattica strumentale.
Ogni corso individuale sarà rivolto ad allievi di età compresa tra i 6 e i 18 anni. La priorità nell'assegnazione sarà data agli allievi che frequentano corsi di studi musicali.
INFO: http://www.irifor.eu/comunicato-n-13-bando-i-ri-fo-r-2017-sostegno-agli-studi-musicali-dei-ragazzi-disabili-visivi/
Comunicato n.13
Prot. n.1140/2017 del 22/03/2017
Bando I.Ri.Fo.R. 2017
"Sostegno agli studi musicali dei ragazzi disabili visivi"

martedì 21 marzo 2017

Milano. Presentazione di ABBI - Audio Bracelet for Blind Interaction

Technology Hub (MiCo-fieramilanocity, 20-22 aprile 2017) – l’evento professionale delle tecnologie innovative promosso da Senaf - esplorerà le novità per il settore, portando in mostra una panoramica di progetti innovativi che spazieranno dal 3D Printing ai dispositivi wearable, dalla robotica collaborativa e di servizio, alla realtà virtuale e alle strumentazioni robotiche, computerizzate e di simulazione per la chirurgia.
Tra le iniziative in programma l’IIT - Istituto Italiano di Tecnologia di Genova presenterà ABBI “Audio Bracelet for Blind Interaction”, uno dei primi sistemi al mondo per la riabilitazione sensomotoria dei bambini non vedenti. Il dispositivo, comodamente indossabile, sfrutta la capacità del cervello di integrare le informazioni provenienti dai sensi, utilizzando un feedback sonoro legato al movimento del corpo, per consentire di “esplorare” l’ambiente circostante nella maniera più naturale possibile e costruire “mappe acustiche” dei territori di frequentazione quotidiana, aiutando la persona con disabilità visive a orientarsi nello spazio.
INFO: http://www.technologyhub.it/

Ad Arezzo il "Festival dell'educazione"

Dal 21 al 22 marzo, campus universitario del Pionta - Arezzo. L'evento è organizzato dal dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale
Il 21 marzo, alle ore 10.00, presso la sala dei Grandi del campus del Pionta di Arezzo, si aprirà il "Festival dell'educazione", dedicato ai temi della diversità e dell'inclusione sociale.
Nel corso delle due giornate la comunità universitaria, insieme alle scuole, ai cittadini e a quanti si occupano da un punto di vista educativo di questi temi, discuterà di diversità e inclusione sociale, di tecnologie digitali e apprendimento, dei profili professionali emergenti e del mondo dei servizi educativi.
Il programma delle due giornate del festival è consultabile sul sito web del dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale.
INFO: https://www.unisi.it/unisilife/eventi/ad-arezzo-il-festival-delleducazione

Roma. Il segreto del teatro: siamo tutti diversamente abili e la normalità è soltanto una parola

Padre madre e figlio, famiglia di spacciatori, dopo la perdita del loro corriere di fiducia, tentano in tutti i modi di traghettare il loro carico di droga in Macedonia nascosto nelle scene di una compagnia teatrale di disabili.
L'amore però, trionfando, interviene e modifica gli eventi. Gli spacciatori non trovano niente di meglio che nascondere la sostanza stupefacente nei bauli della compagnia amatoriale di attori diversamente abili che partecipano a un concorso teatrale, per l’appunto, in Macedonia.
La compagnia rappresenta Romeo e Giulietta. Gli spacciatori assistono alle prove e s’innamorano de “Il segreto del teatro”, che è poi il titolo della commedia.
I ragazzi metteranno in scena Romeo e Giulietta. Il loro spettacolo, quindi, verrà prodotto dalla famiglia di spacciatori. Che ci prenderanno molto gusto, perché Shakespeare, la cocaina, l’amore e la disabilità creeranno una miscela esplosiva, come solo in teatro può accadere.
Qual è il segreto del teatro?
Il teatro, quando è bello e coraggioso come questa commedia, quando è spregiudicato e nello stesso tempo accogliente, quando ci spinge a ridere e a piangere senza nemmeno accorgercene, è l’arte più lieve e profonda che gli esseri umani abbiano concepito.
21 marzo - 2 aprile 2017
Teatro Sala Umberto
IL SEGRETO DEL TEATRO
di Gur Koren
traduzione Danilo Rana
regia LORENZO GIOIELLI
RIDUZIONI BIbliocard
MARTEDì e GIOVEDì e VENERDì ORE 21.00
Poltronissima € 20.00 anziché € 32.00
Balconata € 14.50 anziché € 23.00
MERCOLEDì ORE 17.00
Poltronissima € 16.00 anziché € 32.00
Balconata € 12.00 anziché € 23.00
Info e prenotazioni: 06/97274066 promozioni@salaumberto.com

lunedì 20 marzo 2017

Roma. Problemi comportamentali e disturbi della comunicazione nel bambino con deficit visivo

Problemi comportamentali e disturbi della comunicazione sono spesso in relazione; agire sui secondi  può  agevolare  il  controllo  dei  primi.  Cosa  sono  i  comportamenti  problema? Come possono  i  genitori  distinguerli  dai  capricci?  In  che  rapporto  si  trovano  con  le difficoltà  di comunicazione? Come si possono ridurre?
Giovedì 30 marzo 2017 ore 15.30 - 18.00 Sede Unione Italiana Ciechi, Via Mentana  2 b, Roma
La partecipazione è gratuita
Nel bambino con deficit visivo e disturbi della comunicazione possono riscontrarsi comportamenti problema  che,  se  precocemente  individuati  e  analizzati,  possono  essere  efficacemente  risolti.
Sovente, infatti, il comportamento problema consegue ad una difficoltà di decodifica ambientale, sociale,  relazionale  e  può  essere  connessa  alla  mancata  acquisizione  di  modalità  funzionali  di comunicazione.
Di  questo  si  tratterà  nel  seminario.  Infatti,  un  corretto  e  tempestivo  approccio  dei  genitori  al comportamento problema e allo sviluppo di competenze più adeguate, aiuterà il bambino nel suo percorso di crescita, eliminando una forte barriera all’apprendimento,  all’inclusione e allo sviluppo scolastico.
Maria Luisa GARGIULO  psicologa e psicoterapeuta Esperta nelle problematiche psicologiche, riabilitative ed evolutive nel settore del deficit visivo. psicoterapeuta dal 1997, ha scritto numerosi articoli e libri. Docente di corsi e seminari di formazione per operatori, insegnanti e riabilitatori.
Alba Arezzo, laureata in lettere e poi in scienze dell’educazione, educatore tiflodidattico ed esperta in tecniche e metodi comportamentali per persone con deficit visivo , disturbi della comunicazione e per lo sviluppo del comportamento verbale. Autrice di un libro e di alcuni articoli sull’argomento.

Bullismo e Cyberbullismo. una nuova finestra di iscrizione alla terza edizione del progetto Generazioni Connesse - Safer Internet Centre ITALY III

Si comunica che a partire dal 27 marzo 2017, verrà aperta una nuova finestra di iscrizione alla terza edizione del progetto “Generazioni Connesse – Safer Internet Centre ITALY III”, che promuove attività di sensibilizzazione e prevenzione dei rischi online, rivolta a tutti gli istituti che non hanno ancora aderito al Progetto.
Il progetto, co-finanziato dalla Commissione Europea, nell’ambito del programma The Connecting Europe Facility (CEF) - Safer Internet, è coordinato dal MIUR-Direzione Generale per lo studente, con il partenariato di alcune delle principali realtà italiane che si occupano di sicurezza in Rete: Polizia Postale e delle Comunicazioni, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Save the Children Italia, SOS Il Telefono Azzurro, EDI onlus, Movimento Difesa del Cittadino, Università degli studi di Firenze, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Skuola.net, Com.e.
- continua su http://dida.orizzontescuola.it/node/4277

Roma. “Didamatica 2017”, convegno su tecnologia e didattica nei giorni 15 e 16 maggio

AICA, l’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, annuncia Didamatica 2017, il convegno che da oltre trent’anni mette in relazione tecnologia e didattica.
L’edizione di quest’anno, organizzata come di consueto da AICA in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, si tiene il 15 e 16 maggio presso il CNR di Roma e vede il coinvolgimento di USR, Confindustria locale e Camera di Commercio.
INFO: http://www.aicanet.it/didamatica2017

Padova. È questa l’Inclusione che vogliamo! Concorso per studenti delle scuole di ogni ordine e grado

Il Centro di Ateneo per la Disabilità e l’Inclusione, il Laboratorio La.R.I.O.S. dell’Università di Padova e la Società Italiana per l’Orientamento indicono nell’ambito dell’International Conference “Counseling e support. Decent Work, Equity and Inclusion: Passwords for the Present and the Future” che si terrà a Padova dal 5 al 7 ottobre 2017, il CONCORSO PER LE SCUOLE di ogni ordine e grado sul tema “È questa l’Inclusione che vogliamo!”
L’iniziativa si propone di stimolare nelle scuole di ogni ordine e grado approfondimenti e riflessioni a proposito dei diritti umani e dell’inclusione scolastica e sociale.
Al concorso possono partecipare studenti e scolaresche delle scuole pubbliche e private, italiane e straniere.
Il termine ultimo per inviare gli elaborati è il 30 luglio 2017.
INFO: http://dida.orizzontescuola.it/node/4271

Roma. Presentazione del libro "COME RENDERE COMPRENSIBILE UN TESTO"

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Consiglio Regionale del Lazio (ONLUS) presenta il libro “Come rendere comprensibile un testo”, scritto da Maria Luisa Gargiulo ed Alba Arezzo.
L’iniziativa si terrà in data Giovedì 6 Aprile 2017 alle ore 14.30, presso la “Sala Aniene” della Regione Lazio - palazzina A, piano terra - con ingresso sito in via Cristoforo Colombo 212.
Il libro si rivolge ad insegnanti, educatori, assistenti alla comunicazione, genitori di bambini con disabilità o bisogni speciali, persone che producono testi o devono personalizzarli per fasce specifiche di utenti.
L’obiettivo finale è l’adattamento di un testo, senza necessariamente ridurre la quantità di informazioni dell’originale.
Ci si sofferma sull’importanza di esplicitare gli aspetti impliciti di un testo, (in relazione a deficit metacognitivi, disturbi dello spettro dell’autismo e disturbi della comunicazione) e di operare la descrizione analitica delle immagini (in base a deficit visivo o problemi di decodifica delle illustrazioni).
Destinatari sono persone con difficoltà specifiche (disturbi autistici ad alto funzionamento, deficit visivo con scarsa esperienza, deficit uditivo e difficoltà a decodificare il linguaggio, difficoltà a comprendere gli aspetti formali e pragmatici della comunicazione, deficit intellettivo lieve).
Il libro è utile in contesti di apprendimento e in ambiente scolastico.
Vi si trovano numerosi esempi sulle tecniche di esplicitazione e di descrizione come forme di facilitazione della comprensione, attraverso la rielaborazione strutturale e formale di parole, frasi, contenuti e immagini di un testo.
Intervengono:
Claudio Cola: Presidente Regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli ipovedenti – Consiglio Regionale del Lazio (ONLUS);
Stefania Stellino: Presidente ANGSA Lazio (Associazione Genitori Soggetti Autistici);
Margherita Orsolini: Professore Ordinario di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione. Responsabile del “Laboratorio della volpe rossa – Servizio di consulenza sui disturbi dell’apprendimento”, presso il dipartimento di Psicologia dei processi di Sviluppo e Socializzazione di Università “La Sapienza” di Roma;
Maria Clarice Bracci: Educatrice professionale e docente.
Antonella Romanini: Genitore;
Ersilia Bosco: Psicologa clinica psicoterapeuta. Presidente dell’Associazione “suoni e immagini per vivere ONLUS”;
Le autrici:
Maria Luisa Gargiulo - Psicologa e psicoterapeuta, lavora da oltre 20 anni con ragazzi e bambini in difficoltà, con i loro genitori ed insegnanti. Consulente, formatore e supervisore di progetti per persone in età evolutiva con deficit visivo o doppia diagnosi, ha pubblicato per Franco Angeli “Il bambino con deficit visivo” (2005) e “Crescere Toccando” (2009)
Alba Arezzo - Laureata in Lettere e in Scienze dell’Educazione e della Formazione, lavora in ambito educativo come assistente alla comunicazione tiflodidattica e come educatrice per persone con disabilità visiva associata ad altri deficit, disturbi dello spettro autistico, deficit intellettivo, disturbi comportamentali.

Quindici anni di Press-IN, un servizio unico

Domani, 21 marzo, compirà quindici anni il Servizio Press-IN, rassegna stampa nel web, gratuita e totalmente accessibile, divenuta per tante persone che si occupano di disabilità un importante strumento di informazione.
«Ed essa – sottolinea Flavio Fogarolo – consente anche di monitorare la percezione che ha la società delle questioni legate alla disabilità e come essa sia cambiata nel corso degli anni»
- continua su http://www.superando.it/

Lombardia. Alunni con disabilità, nuovi timori in vista del prossimo anno scolastico

Regione Lombardia ha deciso di affidare ai Comuni il compito di attivare i servizi di assistenza e trasporto. Ma resta da sciogliere il nodo delle risorse economiche: servirebbero 28-30 milioni di euro.
In vista del prossimo anno scolastico, Regione Lombardia ha scelto di affidare ai Comuni il compito di organizzare i servizi di trasporto, assistenza scolastica e assistenza alla comunicazione rivolti agli alunni e studenti con disabilità. La modifica è contenuta nella delibera di giunta X/6344 approvata a inizio settimana sulla “Legge di semplificazione 2017” che, per divenire operativa, deve essere approvata dal Consiglio Regionale.
- continua su http://personecondisabilita.it/

Monza. Il progetto di vita dentro e oltre la scuola

Il Gruppo di lavoro “Mondo del lavoro e disabilità” del CTS Monza e Brianza organizza il convegno “Il progetto di vita dentro e oltre la scuola” rivolto ai docenti delle scuole secondarie di II grado dei CTI Monza Ovest, CTI Monza Centro e CTI Monza Est.
L’incontro si svolgerà lunedì 27 marzo dalle ore 15 alle ore 18.
INFO: http://personecondisabilita.it/