«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

domenica 30 aprile 2017

Bologna. 5° Campus Matematica e Informatica

La partecipazione è rivolta a ragazzi e ragazze dalla 3^ classe della scuola secondaria di primo grado fino alla 2^ superiore
Il Campus segue un programma ben preciso che impegna dal pomeriggio del lunedì al pomeriggio del sabato successivo; i ragazzi saranno in aula informatica dal lunedì al venerdì sia mattina che pomeriggio, mentre i genitori saranno in aula il sabato mattina e pomeriggio
Bologna 26 Giugno – 1 Luglio
INFO: http://campusdislessia.it/campus-matematica-informatica/

L’alfabeto di Scratch

Il seguente corso intende fornire le competenze di base per insegnare a programmare in modo creativo e mostrare come l’uso dell’informatica a scuola possa diventare una strategia per insegnare a progettare il proprio apprendimento e fornire le competenze per risolvere problemi.
- continua su http://www.maffucci.it/2017/04/30/alfabeto-di-scratch/

App Android. Audiogioco accessibile ai non vedenti?

La casa di Mountain View diffonde la lista delle 60 nomination per i Google Play Awards 2017, i riconoscimenti per le app più innovative del mondo del robottino verde. Dodici le categorie tra cui Accessibilità.
- continua su https://play.google.com/

App Android. SwiftKey Symbols

La casa di Mountain View diffonde la lista delle 60 nomination per i Google Play Awards 2017, i riconoscimenti per le app più innovative del mondo del robottino verde. Dodici le categorie tra cui Accessibilità.
Questa applicazione Android è stato progettato per facilitare la comunicazione tra gli individui con Disturbo dello spettro autistico e altre disabilità di comunicazione e dei loro caregiver.
- continua su https://play.google.com/

App Android. Open Sesame! Touch Free Access

La casa di Mountain View diffonde la lista delle 60 nomination per i Google Play Awards 2017, i riconoscimenti per le app più innovative del mondo del robottino verde. Dodici le categorie tra cui Accessibilità.
Utilizzando la fotocamera l'intero telefono può essere controllato con i movimenti della testa, con qualsiasi applicazione scaricata dal Play Store.
- continua su https://play.google.com/

App Android. Eye-D - Per ipovedenti

La casa di Mountain View diffonde la lista delle 60 nomination per i Google Play Awards 2017, i riconoscimenti per le app più innovative del mondo del robottino verde. Dodici le categorie tra cui Accessibilità.
Eye-D (acronimo di Eye Device), è una soluzione completa e standalone, pensata per aiutare le persone con disabilità visiva a migliorare la qualità della loro vita quotidiana.
Eye-d aiuta le persone con disabilità visiva a orientarsi, a esplorare I luoghi di interesse vicino a dove si trovano, a identificare ciò che le circonda mediante la fotocamera del loro smartphone e a leggere testi stampati.
- continua su https://play.google.com/

Classroom per (quasi) tutti

Due giorni fa Google ha iniziato a consentire la creazione di corsi in Classroom anche dagli account Gmail personali.
Svolta importante, attesa da molti, che apre un mondo di nuove possibilità per la formazione degli adulti e per il settore (vastissimo) dell’educazione non-formale e informale. Le scuole, invece, dovranno continuare ad usare la G Suite for Education.
- continua su http://www.mariomattioli.it/2017/04/28/classroom-per-quasi-tutti/

Torino. Cinema accessibile

Nel mese di maggio segnaliamo due iniziative
La prima in accordo con Angsa e UCI Cinemas abbiamo il piacere di informarvi che per tutto il mese ogni domenica alle ore 11.00 con ingresso a 3 euro saranno proiettati i cartoni animati “Cars 2” (7 maggio), “Ballerina” (14 maggio), “LìLanes 1” (21 maggio) e “Planes 2” (28 maggio). L’iniziativa in contemporanea in 8 città
Le proiezioni saranno realizzate in Friendly Autism Screening
Cos’è il Friendly Autism Screening
È un sistema adottato già da anni in tutti i principali circuiti cinematografici inglesi. Si tratta di uno specifico procedimento di ambiente che consente a chi presenta disturbi sensoriali di vivere senza problemi l’esperienza cinematografica in sala
L’iniziativa è coordinata da Consequenze, Associazione Torino+Cultura Accessibile Onlus e RED
La seconda proiezione accessibile è quella di “Come Dio Comanda” regia di Gabriele Salvatores con sottotitolazione e audiodescrizione. La proiezione accessibile è frutto del tirocinio degli studenti che hanno partecipato alla seconda edizione del corso formativo per la resa accessibile al prodotto audiovisivo
L’appuntamento è al Cinema Massimo sala 3 – Via verdi Torino – ore 10.30 ingresso gratuito fino ad esaurimento posti
Per Informazioni: Associazione Torino + Cultura Accessibile onlus - daniela.trunfio@fastwebnet.it

Il libro di testo diventa digitale: detenuti in aiuto dei dislessici

Carcere di Verziano e Lions Club International insieme grazie a «SeLeggo». Dieci reclusi sono stati formati e saranno in grado di convertire e rielaborare i volumi con un formato in grado di facilitare la lettura e la comprensione.
VERZIANO. Quando l'istituzione carceraria interpreta a pieno il ruolo di guida nel percorso di riabilitazione sociale del recluso, il valore aggiunto che è generato non può che oltrepassare le spesse mura di una cella e ricadere positivamente sull'intera collettività. Raggiungendo categorie svantaggiate che all'apparenza paiono lontanissime. Traguardo che dieci detenuti del carcere di Verziano stanno raggiungendo grazie al progetto «SeLeggo: i Lions italiani per la dislessia», promosso dal Lions Club International - in particolare dal distretto 108 Ib2 che raggruppa le province di Brescia, Bergamo e Mantova - con il sostegno del Lions Club di Rovato «Il Moretto», dell'Associazione Carcere e Territorio e dell'Ufficio Scolastico Territoriale. Lo scopo è quello di sposare, in maniera totalmente gratuita, la nobile causa della onlus dei Lions italiani «SeLeggo», nata nel 2014 per aiutare, in cooperazione con l'istituto di ricerca scientifica «Eugenio Medea», nella lettura, nello studio e nel percorso di crescita scolastica persone dislessiche o con disturbi specifici dell'apprendimento. In particolare, le persone recluse coinvolte saranno chiamate a contribuire alla realizzazione del programma più ambizioso lanciato dalla onlus su scala nazionale: la semplificazione in caratteri Word facilmente leggibili, la conversione in formato digitale e il caricamento sulla piattaforma online liberamente consultabile http://www.seleggo.org/ di una serie di libri di testo destinati agli studenti delle scuole secondarie di primo grado. I detenuti, scelti tra gli allievi di diverse età che frequentano le sezioni carcerarie degli istituti Fortuny e Tartaglia, hanno già seguito un corso della durata di quattro ore dedicato agli aspetti informatici ed entro maggio impareranno l'utilizzo degli strumenti di conversione, permettendo al lavoro autentico di partire entro l'estate.
IL CATALOGO finanziato dai Lions, anche grazie ad accordi stipulati con le case editrici Zanichelli e Bolgarini, contiene oltre 200 libri d'argomento storico, scientifico e geografico, nonché parecchi volumi di lingua italiana, ma l'intenzione è di coprire la totalità dei testi utilizzati dagli alunni delle medie. Indispensabile quindi il coinvolgimento dei detenuti, considerata la molte di dati da trasformare e le 100 ore richieste per digitalizzare un singolo libro. «L'adozione di un formato e di caratteri più grandi può portare in breve a miglioramenti del 50% nella velocità di lettura e nella comprensione», ha sottolineato l'ingegner Paolo Colombo, presidente di «SeLeggo». «Un progresso fondamentale - ha proseguito - per gli alunni dislessici, che in una delicata fase dell'età evolutiva non possono permettersi di sentirsi esclusi dall'ambito dell'istruzione, ma anche per quei genitori che investono molte ore del proprio tempo accompagnano il figlio nelle lunghe operazioni di lettura ad alta voce».
- http://www.seleggo.org/
Fonte: Press-In anno IX / n. 1216 - Bresciaoggi del 29-04-2017

sabato 29 aprile 2017

PON. Stanziati 50 milioni per l'integrazione

Il bando ha come destinatari alunne e alunni, giovani adulte e adulti con cittadinanza non italiana, ma non solo: si dovrà lavorare sempre in gruppi eterogenei per favorire una vera integrazione e un vero scambio.
Le scuole e i Centri per l'istruzione degli adulti potranno partecipare per conto proprio o in rete. Le reti dovranno obbligatoriamente comprendere tre scuole e almeno un ente locale e un ente senza scopo di lucro competente sulle tematiche oggetto del bando. Ogni iniziativa dovrà inoltre prevedere un momento di condivisione con la cittadinanza, anche in sinergia con amministrazioni locali, società civile e altri soggetti, per una scuola aperta e che sia comunità educante di riferimento per il territorio.
I progetti potranno essere presentati da singole scuole statali, di ogni ordine e grado, che riceveranno un massimo di 30mila euro. Si sale a 110mila nel caso delle reti. Per i Centri provinciali per l'istruzione degli adulti (CPIA) e le istituzioni scolastiche secondarie di II grado che hanno corsi di istruzione per adulti, comprese le sedi carcerarie, il finanziamento massimo potrà essere di 45mila euro.
Le scuole avranno tempo dalle ore 10 del 15 maggio 2017 alle ore 15 del 3 luglio 2017.
Il bando: http://www.istruzione.it/pon/avviso_integrazione.html

Software libero, grande assente nel Piano Nazionale Scuola Digitale

Con le parole di Stallmann: “La scuola ha una missione sociale: insegnare a chi studia a diventare cittadino di una società forte, capace, indipendente, collaborativa e libera. Dovrebbe promuovere l’uso del software libero così come promuove la protezione dell’ambiente, o il diritto di voto. Se la scuola insegna l’uso del software libero, potrà sfornare cittadini pronti a vivere in una società digitale libera. Ciò aiuterà la società nel suo insieme a evitare di essere dominata dalle multinazionali”.
- continua su https://www.agendadigitale.eu/

Roma. “No bullismo, minori al sicuro”: al Domizia Lucilla progetti di inclusione sociale

L'inaugurazione di un laboratorio di pasticceria. Ma anche l'occasione per dire "No al bullismo, minori al sicuro" che è il titolo dell'iniziativa andata in scena questa mattina - ore 10 - all'istituto alberghiero Domizia Lucilla di via Cesare Lombroso, a Torrevecchia.
Presenti l'onorevole Ileana Argentin del Partito democratico, con lei altri due esponenti democrat: Massimiliano Valeriani e Alessio Cecera, rispettivamente consigliere regionale e del Municipio XIV. All'appuntamento anche rappresentanti del commissariato Primavalle.
- continua la lettura su http://montemario.romatoday.it/

venerdì 28 aprile 2017

Torino. Inaugurazione dello Sportello Autismo

Il CTS di Torino e Provincia implementa i servizi di formazione e consulenza con l’inaugurazione dello “Sportello Autismo”.
Tale servizio vuole promuovere la cultura della presa in carico educativa di studenti con disturbo dello spettro autistico, offrire alle scuole formazione e consulenza peer to peer (da docente a docente) relativa ai problemi di inclusione attraverso un lavoro in rete e la valorizzazione delle buone prassi.
INFO: http://www.necessitaeducativespeciali.it/inaugurazione-dello-sportello-autismo/

Carpi. Festival Internazionale delle Abilità Differenti

Sta per avviarsi la 19° edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE ABILITA’ DIFFERENTI 2017 dal titolo “IMPOSSIBILE MA VISIBILE”, organizzato e promosso dalla Cooperativa Sociale Nazareno di Carpi (Modena).
La manifestazione di livello internazionale si propone di valorizzare e far conoscere il talento della singola persona e l’eccellenza nella diversità.
Gli eventi in programma si svolgeranno nelle sedi di Carpi, Correggio, Modena, Maranello, Pavullo e Bologna dal 2 Maggio al 1 Giugno 2017.
- continua su http://www.nazareno-coopsociale.it/

Milano. OPEN DAYS presso Ausilioteca ANS

Associazione Nazionale Subvedenti – Onlus e Associazione Lavoro e Integrazione nell’ambito del progetto VEDO DI PIU’ - Bando Emergo 2015 della Città Metropolitana di Milano
Vi invitano agli
OPEN DAYS 17, 18, 19 maggio 2017
presso Ausilioteca ANS via Valvassori Peroni 56 – 20133 Milano
Il 17 maggio alle 10.00 Inaugurazione e Tavola Rotonda
Partendo dalle Tecnologie Assistive e dal patrimonio di ausili e di esperienze accumulate da ANS in 14 anni di Servizio Tommaso, il progetto si propone di:
- analizzare il rapporto mansione/contesto lavorativo/tecnologie assistive
- far emergere le competenze dei lavoratori con disabilità visiva attraverso il supporto delle tecnologie assistive (valido strumento anche di inclusione che permette di accedere con pari opportunità alle attività aziendali)
- offrire alle persone disoccupate la possibilità di imparare ad utilizzare le tecnologie attraverso training individualizzati
- sensibilizzare concretamente le aziende attraverso un servizio di valutazione e orientamento delle tecnologie declinabili nei singoli contesti lavorativi.
Vorremmo INCONTRARE persone ipovedenti e non vedenti
OCCUPATI in cerca di riqualificazione o DISOCCUPATI
Durante gli Open Days, i nostri esperti vi seguiranno in training personalizzati con la strumentazione
in dotazione all’Ausilioteca (oltre 100 ausili).
Per informazioni e prenotazioni chiamare 02 70 63 28 50 o scrivere a rgarofalo@subvedenti.it

Un protocollo sperimentale in favore dei minori con disabilità

È stato pubblicato un protocollo sperimentale d’intesa, sottoscritto dall’INPS con le strutture sanitarie Bambino Gesù di Roma, Gaslini di Genova e Meyer di Firenze, il cui obiettivo è quello di ridurre il disagio dei minori con disabilità e delle loro famiglie nell’iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap cui hanno diritto.
- continua su http://www.superando.it/

Bologna. Alunni con autismo: il futuro arriva un giorno alla volta

«Sarà una giornata intensa e impegnativa dalla quale gli organizzatori e i relatori si aspettano un miglioramento della qualità dell’educazione degli allievi con autismo, mediata da un’aumentata motivazione e formazione degli insegnanti».
Così Daniela Mariani Cerati dell’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) presenta il tradizionale convegno annuale di Bologna, che quest’anno si intitolerà appunto “Alunni con autismo: ‘La cosa migliore riguardo al futuro è che arriva un giorno alla volta’ (Abramo Lincoln)” e che si terrà il 29 aprile.
- continua su http://www.superando.it/

Roma, rischia di chiudere l'Istituto statale per sordi. "Un team di esperti per salvarlo"

Ogni giorno, tra via Nomentana e piazzale di Porta Pia, decine di persone parlano e allo stesso tempo utilizzano la lingua italiana dei segni. Al punto che non si capisce chi, tra questi, sia sordo e chi no.
A pochi passi da lì sorge l'Istituto statale per sordi di Roma. L'unico rimasto in Italia, dopo la chiusura delle sedi di Milano e Palermo. Una struttura con una lunga storia, ma con un probabile, tragico finale: l'Issr rischia infatti di chiudere, sospendendo i servizi offerti gratuitamente alle persone sorde, per mancanza di fondi. Dopo ripetuti appelli al governo, i lavoratori e i dirigenti dell'istituto hanno annunciato per giovedì 27 aprile un sit-in di protesta davanti alla sede del Ministero dell'Istruzione.
- continua su http://roma.repubblica.it/

Dislessia, due ricercatori del polo di Lucca inventano il sito che aiuta a decifrare i testi

DIFFICOLTÀ a leggere e scrivere? Si possono attenuare, con una propria grafia. Un sito web fornisce gratuitamente la possibilità di verificare, archiviare e riutilizzare il carattere e la grafica scelti.
Si chiama Pickeditor, una rapida guida per configurare la propria scrittura personale. È un test che serve per analizzare la familiarità con la lettura ed è anche un nuovo strumento per superare gli ostacoli della dislessia, aiutando chi ha difficoltà di apprendimento.
http://www.pickeditor.com/
- continua su http://firenze.repubblica.it/

USR Lazio - Piano Annuale per l’ Inclusione ( P.A.I. )

USR Lazio - Prot. n. 9827 del 21/04/2017
Piano Annuale per l’ Inclusione ( P.A.I. )
Adempimenti delle Scuole
Indicazioni operative
http://www.usrlazio.it/index.php?s=1052&wid=4822

Bari. Giornata di Studi ‘Traduzione è Accessibilità’

L’Università degli Studi di Bari Aldo Moro (Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione) con il patrocinio della Fondazione Apulia Film Commission, del Centro Studi e Ricerche Apulia Film Commission, dell’Ente Nazionale Sordi e dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, presenta la Giornata di Studi “Traduzione è Accessibilità” a cura di Lorena Carbonara (Future in Research, ForPsiCom, Università degli Studi di Bari Aldo Moro).
- continua su http://www.sordionline.com/

Bologna. La formazione degli Educatori e degli Operatori tiflologici:

Bologna. La formazione degli Educatori e degli Operatori tiflologici: strategie tiflodidattiche inclusive per favorire l’apprendimento e l’autonomia dell’alunno/studente disabile visivo
Dichiara il Direttore scientifico dell’I.Ri.Fo.R. Gianluca Rapisarda: “L’obiettivo dell’iniziativa formativa, che si terrà dal 27 al 30 Aprile 2017 presso la storica e “prestigiosa” sede dell’Istituto “Francesco Cavazza” in Via Castiglione 71 a Bologna, è quello di valorizzare e “validare” le esperienze pregresse degli Educatori ed Operatori tiflologici degli ex Istituti dei ciechi e dei Centri di Consulenza Tiflodidattica (CCT) della Federazione Pro Ciechi e della Biblioteca Italiana per i Ciechi “Regina Margherita”, di implementare ed adeguare le loro conoscenze e competenze tiflodidattiche e strumentali e, soprattutto, di garantire loro una preparazione più al passo con i tempi ed una formazione più efficace ed idonea a promuovere il processo di inclusione degli alunni/studenti con disabilità visiva del terzo Millennio. Infatti, nell’acceso dibattito scientifico oggi in corso sulla figura del “tiflologo”, la confusione sul suo ruolo e sulla sua funzione regna ancora sovrana. Taluni pensano addirittura che la Tiflologia sia una scienza “per pochi”, circoscritta ad una ristretta cerchia di “eletti” collocati fuori dal tempo e dalla storia e che, soprattutto, essa non abbia nulla a che fare con la moderna Pedagogia.”
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

mercoledì 26 aprile 2017

Leggibilità pagine web. Come attivare la Modalità lettura in ogni pagina di Firefox

La Modalità lettura di Firefox è una funzione molto utile: permette di visualizzare le pagine Web in un formato più gradevole e privo di distrazioni, eliminando lo sfondo, gli elementi di navigazione e le informazioni superflue che costellano la maggior parte delle pagine Web.
Firefox aumenta la dimensione del carattere e formatta il testo in maniera più lineare, simile a un libro elettronico; la leggibilità è perfetta in tutte le circostanze, anche se si apre la pagina con un tablet o con un dispositivo ibrido, spesso caratterizzati da schermi con elevata risoluzione ma dimensioni piuttosto contenute.
- continua su http://www.pcprofessionale.it/
fonte: ML [sodilinux_cts_vr]

Esperienze di robotica nella scuola primaria



Presentazione di una attività di robotica attivata nelle due classi prime di scuola primaria per la lingua italiana ( storytelling) e di accoglienza per bambino straniero.
Per le slides
- continua su http://www.europole.org/

“Noi, Aspie, non siamo alieni. Funzioniamo solo in modo diverso”

La storia di Chiara Mangione e la sua Sindrome di Asperger (una forma di autismo) diagnosticata in età adulta. Adesso pubblica una pagina Facebook di successo dove racconta quel mondo e smantella pregiudizi
- continua su http://www.lastampa.it/

martedì 25 aprile 2017

Bologna. Il senso e la forma: educazione estetica tra corpo e mente

Corso di formazione avanzato rivolto a insegnanti curriculari di discipline artistiche, teorico-pratiche, insegnanti di sostegno, educatori e mediatori culturali, operatori museali, responsabili di servizi educativi, tiflologi e audio descrittori di collezioni d’arte, per l’inclusione scolastica e sociale delle persone non vedenti e ipovedenti.
Il corso di formazione avanzato, della durata di 20 ore complessive, da svolgersi nei giorni 22, 23 e 24 giugno 2017, presso la sede del Museo tattile Anteros dell’Istituto dei Ciechi F. Cavazza, in via Castiglione 71, si prefigge lo scopo di formare il personale in oggetto alla conoscenza e trasmissione dei valori di forma e contenuto delle immagini artistiche, mediante tecniche di descrizione, appropriazione esperienziale e restituzione pratica dei temi del Ritratto e della Figura, soggetti qui assunti quali paradigmi conoscitivi per lo sviluppo del pensiero concreto, astratto e simbolico, entro la vita cognitiva, espressiva e immaginativa delle persone non vedenti e ipovedenti. In questo contesto si forniranno lineamenti di pedagogia speciale delle arti funzionali ai processi di apprendimento delle forme, con particolare attenzione alla costruzione mentale dell’immagine artistica, secondo il principio dell’equivalente estetico. Si forniranno altresì tecniche di guida alla lettura aptica, propriocettiva e cinestesica, di capolavori scelti, con particolare attenzione alla sincronia tra descrizione verbale e percezione tattile delle immagini tradotte in valore plastico. Mediante i laboratori di modellazione della creta si illustrerà una metodologia operativa funzionale al rinforzo delle competenze manuali per un potenziamento delle facoltà cognitive, immaginative ed espressive dei bambini e dei ragazzi non vedenti, ipovedenti e normovedenti.
La quota di partecipazione individuale prevista ammonta a euro 170,00.
Alla fine del corso sarà rilasciato Attestato di frequenza.
Preghiamo cortesemente di comunicare a questo indirizzo di posta elettronica (loretta.secchi@cavazza.it) entro e non oltre il 20 maggio p.v., l’eventuale Vostra partecipazione al corso, con indicazione dei Vostri dati personali: nome e cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza e recapito telefonico. Se gradito, potrete anche inviarci il Vostro curriculum vitae o un Vostro profilo professionale.
Per il versamento della quota di iscrizione, chiediamo gentilmente di effettuarlo entro e non oltre il 31 maggio p.v. utilizzando il codice IBAN dell’Istituto dei Ciechi F, Cavazza.
Per chi volesse pernottare presso la foresteria dell'Istituto dei Ciechi F. Cavazza, indichiamo subito la persona a cui fare riferimento per eventuali prenotazioni di pernotti, colazioni, pranzi e cene:
Sig.ra Elena Shyshyhina,
Residence Paolo Emilio Cavazza Via Arienti 6/8
Cell. 333/6725864
E-mail shyshyhina@gmail.com

Genova. Presentazione del progetto SHAREHAB

Ai genitori, parenti, insegnanti, educatori, riabilitatori, professionisti, oculisti, ortottisti, sviluppatori di app e in generale a tutti coloro che sono interessati alla riabilitazione dei bambini ipovedenti
VENITE TUTTI ALLA PRESENTAZIONE DI SHAREHAB
IL SOCIAL CHE AIUTA LA RIABILITAZIONE DEI BAMBINI IPOVEDENTI
GIOVEDI 4 MAGGIO 2017 ALLE ORE 12
PRESSO IL CENTRO RIABILITAZIONE ETA’ EVOLUTIVA CHIOSSONE IN CORSO ITALIA 10 A GENOVA
La partecipazione è libera.
Per info: 010 8990505 (segreteria) | 010 83421 (uff. comunicazione)
SHAREHAB sta per «Share rehabilitation resources» che letteralmente significa «condividere risorse per la riabilitazione». Un sito dove genitori, insegnanti, terapisti, possono condividere informazioni ed esperienze su app e risorse digitali utili alla riabilitazione visiva dei bambini IPOVEDENTI.
Ideato dall’Istituto Chiossone con la partnership scientifica dell’Istituto per le tecnologie didattiche del CNR (Consiglio Nazionale per le Ricerche) di Genova e con il sostegno di Fondazione Vodafone Italia che saranno presenti all’incontro
INFO: http://www.sharehab.it/

La startup che rende accessibili le opere d’arte ai non vedenti. Tooteko

I ragazzi di Tooteko hanno lavorato in silenzio fin dalla costituzione della startup, nel 2014. Nel corso degli anni hanno sviluppato il loro progetto: un anello sensoriale, in grado di riconoscere speciali sensori e far partire informazioni audio descrittive.
Dopo un grant e un percorso di accelerazione nel 2016 a TIM Working Capital (a Bologna), dopo aver vinto Edison Pulse nel 2016, Tooteko è arrivata fino all’Ara Pacis a Roma, protagonista di Art For the Blind, progetto sperimentale pensato per il Museo dell’Ara Pacis per i non vedenti. Di che si tratta? Grazie ad una tecnologia innovativa, Tooteko fa sì che siano le mani “a vedere”: in questo modo i visitatori affetti da cecità o ipovedenti possono accedere al patrimonio del museo e entrare in contatto con la storia dell’altare e di Augusto attraverso una speciale esplorazione plurisensoriale. «Art For the Blind è stata una sorta di presentazione ufficiale del nostro lavoro» ha detto a StartupItalia! Serena Ruffato, 30 anni, originaria di Padova, ceo di Tooteko. Con Serena abbiamo ripercorso la storia della startup e fatto un punto sul futuro del progetto. E anche del Seal of Excellence, il riconoscimento conferito dall’Unione Europea ai progetti che partecipano a Horizon 2020.
- continua su http://startupitalia.eu/

La Costituzione facile da leggere e da comprendere

È certamente meritoria l’iniziativa voluta dall’Associazione GIS (Genitori per l’Inclusione Sociale) di Sant’Ilario di Enza (Reggio Emilia), che verrà presentata il 27 aprile nella città emiliana.
Si tratta di un’edizione della Costituzione Italiana facile da leggere e da comprendere, con un approfondimento nel cosiddetto linguaggio “Easy to Read” (“facile da leggere”, appunto), tradotto in CAA (Comunicazione Aumentativa e Alternativa), dei dodici princìpi fondamentali della Costituzione stessa
- continua su http://www.superando.it/

domenica 23 aprile 2017

5 per 1000 per i bambini ciechi del Togo

Anche quest'anno puoi contribuire con il tuo 5x1000 a sostenere l'istruzione dei bambini e ragazzi ciechi in Togo.
Codice Fiscale:. 950 478 602 42
http://www.grupposanfrancesco.org/

L'immagine può contenere: 3 persone, persone sedute e sMS

I wearable per la disabilità

Dai guanti che traducono il linguaggio dei segni agli occhiali per persone considerate ciechi: tutti i wearable per affrontare la disabilità
- continua su http://www.fastweb.it/smartphone-e-gadget/i-wearable-per-la-disabilita/

FotoOto, l'app che fa parlare le foto per i non vedenti



In un mondo in cui l'esperienza sociale è dominata dalla condivisione di foto, le persone con problemi alla vista rischiano di perdersi una buona parte di quanto accade nella loro cerchia di amicizie e familiari.
Un problema a cui la tecnologia può venire incontro grazie ad app come "FotoOto", che trasforma le foto in una esperienza sonora. Oto infatti è la parola giapponese per "suono", per gli ideatori, Publicis Pixelpark, FotoOto non è solo per chi ha problemi di vista, ma un nuovo modo di intendere la condivisione delle foto. L'app, gratuita, funziona sia con le foto nella galleria, sia con quelle scattate. Una volta attivata dà una generica descrizione e poi permette di aggiungere alle immagini un audio, un appunto personale oppure la registrazione dell'ambiente naturale, per dare un riferimento sonoro chiaro all'immagine. Tante le funzione dell'app, seppur con qualche imprecisione nei risultati, compresa una funzione poetica: i colori della foto vengono trasformati ognuno in un suono preciso, in modo che ogni immagine abbia una sua melodia unica.
L’applicazione gratuita è già disponibile in inglese su AppStore.
(fonte: Press-In anno IX / n. 1136 - Tiscali news del 21-04-2017)

sabato 22 aprile 2017

Roma. Giornate formative "La salute e l'inclusione scolastica"

Proseguono le Giornate formative previste all'interno del Protocollo d’Intesa Aziendale tra ASL ex RME-Municipi-Reti delle Scuole  per la crescita del livello di inclusività espresso dal sistema scolastico territoriale.
INFO: http://rm1lasalutelinclusione.weebly.com/

Prato. 6° Conferenza Italiana sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa

L'utilizzo di buone prassi in Comunicazione Alternativa e Alternativa secondo il modello della partecipazione per una inclusione efficace ed efficiente
INFO: http://conferenzaisaac2017.grupposymposia.it/

Commento
Giusto per segnalare che mi sembra incredibile che una conferenza sulla comunicazione abbia il sito web non accessibile.
Mah!
La sezione dedicata al Programma (http://conferenzaisaac2017.grupposymposia.it/programma/) è un'immagine!!

Roma. La diagnosi di DSA in adolescenza

In allegato la locandina dell’incontro in oggetto, che si terrà il giorno 27 Aprile 2017 presso il https://liceopiloalbertelli.gov.it/ di Roma
- allegato