«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

giovedì 8 dicembre 2016

Cittadini Attivi: il digitale è progresso, ma si deve uscire dal gap generazionale

Il gap digitale persiste nella cittadinanza più restia al cambiamento, per ridurre le differenze tra fasce di popolazione serve un intervento deciso e al tempo stesso “educativo” dello Stato.
La notizia, ad una prima lettura, fa sorridere. Arriva al mattino con WhatsApp, in una chat creata solo per scambiarsi futili notizie o immagini divertenti tra colleghi. Questa volta è ripresa da un quotidiano locale e riporta quanto accaduto in una cittadina della provincia di Latina, Terracina.
Sembra che in un Ufficio Postale del comune pontino i servizi digitali di Poste non siano ancora così utilizzati da tutti, in particolare da alcuni utenti – che potremmo definire no-smart – ribellatisi all’ennesima provocazione digitale messa in atto da altri utenti – che potremmo definire smart – i quali, pare, si siano presentati più volte all’ultimo momento allo sportello vantando il loro diritto alla precedenza nella fila, perché già in possesso della prenotazione effettuata tramite una app creata da Poste.
- continua la lettura su https://www.key4biz.it/

Roma. XmasDojo @PwC’s Experience Centre!

Tutti pronti per gli auguri di Natale sabato 17 dicembre 2016 nel centro tecnologico più innovativo della città, il PwC’s Experience Centre, che ha aperto da poco anche a Roma.
Avremo due sessioni, una per i bambini e una per i genitori.
- XmasDojo, per bambini e bambine dai 7 ai 12 anni; un laboratorio natalizio con Scratch. Orario dalle 10 alle 13. Iscrizione QUI (link attivo dalle 14 di giovedì 8 dicembre 2016).
- ParentDojoXmas, principalmente per i genitori dei bambini iscritti al dojo e per chi è interessato; un workshop su sicurezza in rete, privacy online e consapevolezza nell’uso dei social, a cura di Gabriella Paolini. Porta il tuo smartphone o tablet. Orario dalle 10.30 alle 12.30. Iscrizioni QUI (link attivo dalle 14 di giovedì 8 dicembre 2016).
- continua la lettura su https://coderdojoroma.wordpress.com/

Braille. App Android su Google Play

Un semplice modo per convertire il testo in notazione Braille e viceversa.
http://giornale.uici.it/applicazione-gratuita-per-la-conversione-in-braille/
Consigliata per tutti coloro che vogliono conoscere e imparare questa notazione in modo semplice e veloce.
L’app android è stata resa accessibile con il contributo della Commissione Ausili e tecnologie e del Gruppo OSI. Tale app serve per insegnare il braille ad un vedente.
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.aiuspaktyn.braille

Office 365 dà una mano ai ciechi

Rendere accessibili a ipovedenti e daltonici documenti Word e Powerpoint. Per chi non vede affatto ci sarà l'audio-descrizione del contenuto dello schermo
L'uso dei sistemi basati su intelligenza artificiale sembra conoscere un momento di decisa affermazione. Dopo l'annuncio che Facebook ne sta studiando l'applicazione per individuare contenuti offensivi nei video postati dagli utenti, ma anche per una maggiore accessibilità delle proprie pagine, anche Microsoft dichiara di servirsene per consentire alle persone ipovedenti di "percepire" le immagini contenute nei documenti Word e PowerPoint. Grazie ad algoritmi di intelligenza artificiale, chi è privo della vista, presenta ridotta acuità visiva o non è in grado di percepire i colori, può superare la sua disabilità: la nuova funzione inserita nel pacchetto Office, infatti, può descrivere a parole ciò che queste persone non possono vedere. In pratica, si ricorre alla collaudata soluzione dell'audio-descrizione, già attuata da tempo nei programmi televisivi.
- continua la lettura su http://punto-informatico.it/

Trescore Balneario (BG). Nuove tecnologie e fragilità

Venerdì 9 dicembre 2016 alle ore 20.30, presso il Consultorio Familiare Zelinda - Via Fratelli Calvi, 1 - a Trescore Balneario (BG), all'interno del ciclo di incontri "Figli online, genitori connessi", appuntamento dal titolo
"Nuove tecnologie e fragilità"
Le nuove tecnologie possono essere un valido aiuto in alcune situazioni di disagio come problemi comunicativi verbali o legati alla scrittura, possono facilitare le relazioni per ragazzi chiusi e timidi; possono  contribuire a compensare alcuni deficit cognitivi.
Per saperne di più
(fonte: http://www.infohandicap.org/)

mercoledì 7 dicembre 2016

Un giorno al buio: cecità, femminilità, accessibilità



Un giorno al buio" fa parte del progetto “L’Immaginario e la fotografia sensoriale – visioni e cecità”, presentato il primo dicembre al "Nonc'èDifferenza Festival 2016" di Verona, comprensivo, oltre a questo video, di fotografie esposte, scattate sia da chi vede, come Micaela Zuliani, sia da chi è cieca come Laura Raffaeli (presidente di Blindsight Project).
Le foto sono accessibili anche a chi non vede, offrendo una descrizione testuale, grazie ai codici QR, realizzati per Blindsight Project da Sergio Muzzolon (Orbolandia.it), con i testi descrittivi di Fulvia Bernacca (fotografa). "Un giorno al buio", di cui è protagonista anche Simona Zanella (Cane Guida di Blindsight Project), punta i riflettori sulle difficoltà delle persone disabili della vista, suggerendo semplici soluzioni per semplificare la vita quotidiana. Le protagoniste sono Simona e Laura, e i loro cani guida che le accompagnano per la città e nei negozi di Milano. Video, riprese, testi e montaggio sono di Micaela Zuliani: il video è accessibile grazie all’audiodescrizione realizzata da Vera Arma di CulturAbile.it, partner di Blindsight Project per lo spettacolo e la cultura accessibili.

Quello che internet ci nasconde

I motori di ricerca e i social network ci conoscono sempre meglio. Grazie alle tracce che lasciamo in rete, scelgono solo i risultati più adatti a noi. Ma in questo modo la nostra visione del mondo rischia di essere distorta
- continua la lettura su http://www.internazionale.it/

Roma Sapienza. Women of matematics throughout Europe: a gallery of portraits

Il Dipartimento di Matematica inaugurerà mercoledì 7 dicembre la mostra itinerante "Women of matematics throughout Europe: a gallery of portraits", esposizione di ritratti fotografici di 13 matematiche europee, corredati da brevi interviste, in programma fino a mercoledì 21 dicembre.
La mostra prevede anche due momenti di approfondimento, dedicati soprattutto agli studenti delle scuole superiori; il 15 dicembre si svolge il primo incontro dal titolo "Ragazze diligenti e maschi geniali: gli stereotipi di genere nell'insegnamento", mentre il giorno successivo è la volta di "Le donne danno i numeri: studiare e lavorare con la matematica".
A partire dall'assunto che nel corso degli anni del liceo si maturano le scelte universitarie tra studi scientifici e studi letterari, l'obiettivo dell'iniziativa è volta scardinare le radicate convizioni collettive sulle diverse attitudini di maschi e femmine nei confronti del mondo della scienza, i cosiddetti "stereotipi di genere".
INFO: https://news.uniroma1.it/07122016_1700

Roma. Dall’aula all’ambiente di apprendimento

L’edilizia scolastica e gli spazi educativi saranno al centro del convegno internazionale che ha l’obiettivo di mettere in evidenza buone pratiche, tendenze innovative ed indirizzi internazionali nella progettazione di scuole in grado di rispondere alle sfide del terzo Millennio.
Il dibattito intorno all’edilizia scolastica è prima di tutto un confronto su una nuova idea di scuola, in cui alunni e studenti sono riconosciuti nelle loro differenze e peculiarità e sono accolti come soggetti dinamici e attivi.
Architetti, pedagogisti, ricercatori in ambito educativo, dirigenti scolastici e amministratori, sono invitati a partecipare a una riflessione sulla necessità di superare il tradizionale modello scolastico ad “aule e corridoi” per proporre modelli e soluzioni che tengano conto degli esiti della ricerca in campo educativo e dell’esigenza di approntare ambienti rispondenti a standard di qualità in termini di confort e benessere.
Il convegno è organizzato da Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Roma.
Acquario Romano
Piazza M. Fanti, 47
14 dicembre 2016
ore 8:30
PROGRAMMA

martedì 6 dicembre 2016

Roma. Che cosa sogna chi vive senza vedere?

Che cosa sogna chi vive senza vedere?
Quali immagini e figure popolano la sua immaginazione e i suoi sogni?
Emiliano Aiello giovedì 8 dicembre presenterà alcuni estratti del film documentario 'IL Sogno di Omero' durante la serata conclusiva di MarteLive a Roma.
Il film è in post-produzione. L'uscita è prevista nella primavera del 2017.
MarteLive, Via del Commercio, 36 - Roma. 
8 dicembre / h 20.30

Roma. Disabilità visive. Ricerca/Intervento per una migliore qualità della vita

Il convegno vuole offrire una occasione di confronto e condivisione di diverse realtà che lavorano sulle disabilità visive. Uno degli obiettivi sarà quello di migliorare le connessioni tra il network scientifico-riabilitativo-della formazione, nell’ottica comune del miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità visive, così come indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Sono previste tre sessioni.
Nella prima verranno presentate recenti acquisizioni relative a tecniche di ricerca in campo neuro-oftalmologico ed epidemiologico.
Nella seconda verranno trattate le tecniche e le criticità presenti nella fasi di abilitazione e riabilitazione.
Nella terza si parlerà di Formazione e Informazione, per una diffusione migliore della conoscenza sulle disabilità e per la (necessaria) formazione del personale a stretto contatto con questo tipo di disabilità (insegnanti, formatori, genitori, operatori).
Il forum finale permetterà ai dottorandi e specializzandi invitati (con riconoscimento di crediti) di interagire con i relatori sulle tematiche trattate nelle tre sessioni. Inoltre, verranno presentati poster con lavori recenti e relazioni di esperienze educative/riabilitative e sarà possibile vedere da vicino alcune importanti innovazioni tecnologiche in ambito tiflodidattico.
Il convegno avrà luogo a Roma, in via dei Marsi 78, il 14 dicembre 2016, Aula III, Facoltà di Medicina e Psicologia, dalle 9:30 alle 18.
PROGRAMMA

Nuovo sito per il Centro InfoHandicap FVG

In occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre scorso, il Centro InfoHandicap FVG (Friuli Venezia Giulia) ha “inaugurato” il proprio nuovo sito internet, pensato e realizzato cercando di renderlo più funzionale e maggiormente fruibile da parte di tutti, con una suddivisione per argomenti e risposte sintetiche e puntuali su diverse questioni
- continua la lettura su http://www.superando.it/
http://www.infohandicap.org/homepage

domenica 4 dicembre 2016

Roma. La rete dei CTS, delle Associazioni e delle risorse territoriali per una risposta commisurata alla complessità dei Bisogni

L’iniziativa intende far conoscere il servizio degli sportelli già esistenti sul territorio e le enormi potenzialità dei servizi degli sportelli organizzati in rete tra CTS, Associazioni e risorse territoriali, rispondenti ai bisogni di alunni con disabilità più specifiche e complesse, come, per esempio, i disturbi dello spettro autistico, i disturbi del comportamento, la sordità, la cecità e le pluriminorazioni.
La partecipazione al Convegno è aperta a tutti i docenti di ogni ordine e grado (curricolari o specializzati), è gratuita ed è previsto l’esonero.
L’iscrizione dovrà avvenire esclusivamente attraverso la compilazione del modulo on line al seguente link:
CONVEGNO NAZIONALE CTS DI ROMA
entro il giorno 11 dicembre
Per qualsiasi comunicazione scrivere esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica ctsdeamicis@gmail.com
Roma, 14 dicembre 2016 – dalle 14.00 alle 18.30
ITIS “G. Galilei”
Via Conte Verde n. 51 – Roma

Bologna. Siglato l'“Accordo Metropolitano 2016-2021” per l'nclusione scolastica

Il sindaco della città metropolitana di Bologna,Virgino Merola, ha siglato l'”Accordo metropolitano 2016-2021 per l’inclusione scolastica e formativa dei bambini, alunni e studenti con disabilità”.
L’Accordo, firmato ieri 3 dicembre “Giornata dei Diritti delle Persone con Disabilità”, è stato siglato da tutte le Istituzioni pubbliche e private impegnate nel processo di inclusione.
- continua la lettura su http://www.cittametropolitana.bo.it/
(fonte: OrizzonteScuola)

RomaTre. Master di I livello in DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA DEI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO

Il Master di I livello si propone di formare i docenti delle scuole statali e paritarie, i dirigenti scolastici delle scuole statali e i coordinatori didattici delle scuole paritarie in materia di Disturbo dello spettro autistico. 
In particolare, verranno fornite conoscenze e competenze atte all’individuazione dei segnali delle difficoltà dello spettro autistico, alla progettazione didattica, all’utilizzo di strumenti e metodologie didattiche idonei e alla valutazione nei casi di alunni con Disturbi dello Spettro Autistico in contesto scolastico.
Il Master si propone, inoltre, di fare acquisire ai corsisti un insieme strutturato di conoscenze, capacità e competenze in ambito didattico e psicopedagogico per i Disturbi dello Spettro Autistico relativo alla scuola dell’infanzia, alla scuola primaria, alla scuola secondaria di I e di II grado.
Il numero massimo di richiedenti ammessi al Master è 120, di cui 100 potranno usufruire del finanziamento del MIUR  (tipologia A) e 20 seguiranno il Master  a  pagamento (tipologia B).
INFO: http://www.uniroma3.it/schedaPostLauream16.php?pl=722&facolta=009440

venerdì 2 dicembre 2016

L’uomo che ha inventato il carattere per dislessici

Avere otto anni e saper leggere appena come un bimbo di cinque, nonostante una grande intelligenza e una spiccata propensione per la musica.
Quando il torinese Federico Alfonsetti ha visto per la prima volta il miglior amico del figlio non riuscire a fare i compiti, ha deciso che bisognava fare qualcosa. Ma cosa? «Non si poteva rottamare in quel modo il cervello di un bimbo così intelligente: ho parlato con i genitori e mi hanno spiegato che era dislessico e aveva particolari problemi con la scrittura e la lettura». E lavorando in una casa editrice, non poteva che prendersi a cuore il problema.
- continua la lettura su http://www.lastampa.it/
http://www.easyreading.it/

AIPD Roma. “ON MY OWN… at work”

Lunedì 5 dicembre 2016 si terrà il secondo evento pubblico del progetto europeo Erasmus + ” On my own … at work” (OMO), a Roma, dalle ore 9:30 presso la Sala Storti – CISL nazionale, via Po, 21.
Eventi paralleli si svolgeranno a Rimini e Lisbona.
Sarà presentato il “marchio” per i ristoranti e gli alberghi solidali (ne abbiamo parlato su questo sito) e saranno premiate anche le strutture alberghiere e della ristorazione che hanno già ospitato tirocini ed esperienze lavorative per persone con disabilità intellettiva.
Infine, saranno predisposti degli stand tematici, presso i quali sarà possibile visionare e avere informazioni più dettagliate sulla App e sui video tutorial.
INFO: http://aipd.it/on-my-own-at-work-2/
Biglietti: https://www.eventbrite.it/

MIUR. Corsi di specializzazione per il sostegno a.a. 2016/17

Disposizioni concernenti l’attuazione dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno ai sensi del DM n. 249 del 10 settembre 2010 e successive modificazioni.
(DM 948 del 1 dicembre 2016)
(DM 948 del 1 dicembre 2016 firmato digitalmente)

giovedì 1 dicembre 2016

Audiolibri per dislessici e ciechi, un vecchio decreto per il diritto d’autore rischia di fermarne la produzione

La norma del 2007 e mai applicata rischia di tagliare le gambe ad alcune associazioni che in Italia si occupano di registrare i volumi, soprattutto scolastici e universitarie, per chi non può leggerli direttamente.
Il volontario Marzio Bossi: " Nel testo in primo luogo si dice che per registrare ci devono essere accordi tra le associazioni e le case editrici; inoltre si parla solo di disabili, escludendo tutte le altre patologie".
- continua la lettura su http://www.ilfattoquotidiano.it/

I nuovi ausili per ciechi e ipovedenti in mostra a Napoli

L'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, con il patrocinio morale del comune di Sant'Anastasia (NA), organizza la mostra degli ausili tiflotecnici e tiflodidattici.
L'appuntamento è per mercoledì 14 dicembre 2016 presso la sede dell’Unione presso il Centro polifunzionale “Liguori” (via S. Giuseppe, 2 - ore 9/19 - Sant’Anastasia) .
La mostra ha lo scopo di avvicinare la popolazione al mondo della disabilità visiva, offrendo la possibilità di conoscere e provare gli specifici e più evoluti ausili tecnologici e didattici necessari a favorire l’integrazione scolastica, lavorativa, culturale e sociale nonché l’autonomia quotidiana delle persone con disabilità visiva.
(fonte: RedattoreSociale)

mercoledì 30 novembre 2016

Alcune novità della Direttiva Europea sull’accessibilità dei siti web e delle applicazioni della PA

Il 26 ottobre 2016 il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva sull’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili degli enti pubblici.
L’obiettivo della direttiva è quello di migliorare l’accessibilità dei siti web e della applicazioni mobili armonizzando le varie disposizioni nazionali sul tema.
La direttiva era stata inizialmente proposta dalla Commissione nel 2012. A seguito di negoziati tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione, una versione aggiornata della direttiva è stato concordata nel mese di maggio 2016 e adottata dal Consiglio nel luglio 2016.
Dopo il voto favorevole da parte del Parlamento Europeo di giorno 26 ottobre 2016, la direttiva entrerà ufficialmente in vigore il ventesimo giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Da quel momento, gli Stati membri avranno 21 mesi per recepire il testo nella loro legislazioni nazionali.
Di seguito sono indicati alcuni punti rilevanti della direttiva.
- continua la lettura su http://www.webaccessibile.org/

Torino. Il social learning con edmodo – versione 3 – le slide del corso

Corso sull’uso di Edmodo organizzato dal GLIP attivo presso l’Ufficio Scolastico Territoriale di Torino in collaborazione con il CTS (Centro Territoriale di Supporto – Nuove Tecnologie e Disabilità) di Torino e Provincia e come ogni anno nuova versione delle slide sull’uso della piattaforma, siamo arrivati alla versione 3.
- continua la lettura su http://www.maffucci.it/

Vignanello (VT). La scuola inclusiva tra DSA e altri BES

Il 26 novembre a Vignanello, dalle 9.30 alle 17 alla sala dell’Ex Cinema Comunale si è svolto il primo seminario provinciale viterbese organizzato dal centro territoriale per l’inclusione, con sede all’I.C. “Falcone e Borsellino” di Vignanello, dal titolo “La scuola inclusiva tra Dsa e altri Bes”.
- continua la lettura su http://www.tusciaweb.eu/

Venezia. Quando la valorizzazione della cultura e dell’arte coinvolge l’accessibilità

Nella giornata di venerdì 18 novembre si è svolto a Venezia presso una delle sedi dell’Università Ca’ Foscari Venezia il convegno dal titolo “L’accessibilità per le disabilità sensoriali nei musei e in ambito culturale”.
L’evento è stato organizzato dal Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati di Ca’ Foscari in collaborazione con VEASYT srl, spin-off dell’Ateneo che si occupa di accessibilità linguistica, con l’obiettivo di discutere sull'importanza dell’accessibilità culturale e museale. Sono stati coinvolti studiosi e operatori culturali impegnati nella valorizzazione della cultura e dell'arte anche sul fronte dell'accessibilità.
- continua la lettura su http://veasyt.com/it/post/convegno-accessibilita.html

Tavoli interattivo low cost - Progetto SODILINUX

Libri accessibili, Uici e l'associazione Editori firmano il "Memorandum"

Si rafforza la collaborazione tra Uici e Aie, in vista dell'attuazione del trattato di Marrakech in Italia. Obiettivo: fornire ai 362 mila non vedenti e a 1,5 milioni di ipovedenti italiani la possibilità di accedere agli stessi titoli e negli stessi tempi degli altri lettori. "Un paese che esclude una parte dei cittadini dall'accesso ai libri è più povero culturalmente". 
Si avvicina l'obiettivo di attuare il Trattato di Marrakesh e l' Accessibility Act europeo in Italia: ovvero, di promuovere e favorire l'accesso delle persone non vedenti e ipovedenti ai libri e alla lettura. A questo scopo, l’Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) e l’Associazione italiana Editori (Aie) rafforzano la loro collaborazione.
Sono stati infatti rinnovati in questi giorni due accordi per la produzione delle versioni accessibili di libri da parte della Biblioteca per i ciechi Regina Margherita di Monza. Il primo, dedicato ai libri di testo e siglato per la prima volta nel 2001, fa sì che più dell’85% dei testi richiesti siano forniti dagli editori scolastici alla Biblioteca in versione digitale rendendo più agevole e rapida la produzione delle versioni accessibili. Il secondo prevede invece la produzione annua di 100 novità e best seller in versione Braille per il prestito bibliotecario.
Aie e Uici hanno siglato ieri un Memorandum d’intesa sui principi per l’attuazione del Trattato di Marrakech e dell’Accessibility Act europeo. L’obiettivo, sottolineano le due associazioni, è di offrire ai 362 mila non vedenti e agli 1,5 milioni di ipovedenti italiani la possibilità di accedere agli stessi titoli, negli stessi modi e tempi di un qualunque altro lettore.
Il Memorandum evidenzia innanzitutto come la “fiducia e la collaborazione tra gli editori e gli enti al servizio delle persone con disabilità visive” siano la chiave per lo sviluppo di politiche efficaci. Per questo chiedono che le procedure di autorizzazione delle organizzazioni abilitate a produrre libri accessibili tengano conto del requisito della fiducia tra le parti, nel solco del Memorandum di intesa promosso dalla Commissione europea nel 2010. Richiamano inoltre alla “responsabilità e all’efficienza”, giacché lo spreco di risorse in questo ambito è particolarmente grave. A tal fine bisogna evitare che siano prodotte nuove versioni di opere già disponibili in formato accessibile a meno che non sia necessario per soddisfare esigenze particolari di singoli lettori. Infine, sottolineano l’importanza di coordinare le norme sul diritto d’autore con quelle del cd Accessibility Act, che stabilisce obblighi in tema di accessibilità delle pubblicazioni, richiamando anche le pubbliche amministrazioni a seguire quanto molti editori privati già fanno.
“Siamo convinti che un paese che esclude una parte dei cittadini dall’accesso ai libri non è solo iniquo, è più povero culturalmente”, ha dichiarato il presidente Aie Federico Motta. “Ciascuno deve assumersi la propria responsabilità: la nostra è nel produrre ebook direttamente accessibili e nel collaborare con gli enti preposti alla produzione di versioni speciali quando il primo obiettivo non è raggiungibile. In Italia lo facciamo come in nessun altro paese al mondo grazie all’amicizia e alla collaborazione con l'Uici”.
“La lunga e sperimentata collaborazione tra Uici e Aie dimostra quanto il rapporto di reciproca fiducia sia essenziale per un vero progredire della tematica del diritto alla lettura per tutti” - ha commentato il presidente -uici Mario Barbuto - Le leggi sono fondamentali, ma l'intesa e il rapporto fiduciario tra i diversi attori rende tali leggi davvero operanti e talvolta è addirittura in grado di anticiparle, come è accaduto da noi in Italia, soprattutto negli ultimi quindici anni.”
(fonte: Press-In anno VIII / n. 2597 - Redattore Sociale del 29-11-2016)

martedì 29 novembre 2016

Verona. Codici Qr e audio descrizione: così i non vedenti possono vedere fotografie e video

A Verona una esposizione di fotografia e video sensoriali anche per sperimentare la condizione di disabilità visiva o uditiva
Mostrare ad un cieco una foto può sembrare una contraddizione in termini, ma non è così. Le tecnologie odierne consentono di abbattere le barriere anche rispetto ad azioni che si potrebbero pensare precluse a chi abbia disabilità sensoriali.
Si potrà averne prova partecipando al “Non c’è differenza Festival”, che si terrà a Verona dall’1 al 5 dicembre 2016, presso l’Ex Arsenale Asburgico in piazza Arsenale, dove verrà esposto un progetto di fotografie e video accessibili a tutti, dal titolo: “L’Immaginario e la fotografia sensoriale – visioni e cecità”.
- continua la lettura su https://www.disabili.com/

lunedì 28 novembre 2016

Roma. Social care - un percorso innovativo sulle tecnologie assistive

Giovedì 1 Dicembre p.v.  si terrà l'incontro conclusivo nell'ambito del progetto 
"SOCIAL CARE: UN PERCORSO INNOVATIVO"
presso l'Istituto Leonarda Vaccari
in Viale Angelico 22 Roma dalle ore 16:00
Il progetto finanziato dalla Fondazione Roma Terzo Pilastro Italia e Mediterraneo è  stato realizzato dall’Istituto “Leonarda Vaccari” e dalla Fondazione ASPHI ONLUS, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali e la Consulta per l’handicap del I° Municipio di Roma.
Durante l'incontro si parlerà delle tematiche affrontate durante il corso del progetto, delle tecnologie assistive e dei principali risultati ottenuti in questo anno di lavoro.
Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Per informazioni: socialcare@leonardavaccari.it
Antonella Maritato

OT. Studiare è una faccenda di coaching, mentoring e tutoring: parola di Miur

Poiché a pensar male si fa peccato, ma ogni tanto ci si azzecca, viene il sospetto che alla base della scelta linguistica di tradurre pratiche didattiche interessanti, sensate e potenzialmente efficaci in formule che l’anglo-pedagoghese rende astruse ed esoteriche ci sia uno stravagante e non so quanto consapevole presupposto: che l’uso dell’inglese sia la condizione necessaria e sufficiente per rendere automaticamente qualsiasi proposta più moderna, attraente, realizzabile e operativa.
- continua la lettura su http://www.internazionale.it/

Torino. "Disabilità e tecnologie, nuovi orizzonti", le interviste ai partecipanti



Si è svolto a Torino il 16 novembre 2016 un seminario presso l'Apple Store di via Roma sulle novità tecnologiche di particolare interesse ed utilità per le persone con disabilità visiva. 
Interviste a Franco Lepore - Presidente UICI Torino, Valter Scarfia - Vice Presidente UICI Piemonte, Paolo Robutti - associazione Abilitando.

domenica 27 novembre 2016

Alunni con disabilità visiva e indicatori dell’inclusione

Presentiamo gli Indicatori di Qualità dell’inclusione degli alunni/studenti con disabili visiva, elaborati nell’àmbito del NIS (Network per l’Inclusione Scolastica) dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), documento che è il frutto della sintesi di diverse sensibilità e competenze, all’insegna di una preziosa e opportuna logica di rete
- continua la lettura su http://www.superando.it/

venerdì 25 novembre 2016

Software libero per non vedenti e ipovedenti

Nella lista wii è passata questa mail di Matteo Ruffoni molto interessante 

Per i non vedenti a me piace molto la distro ​ LINUX ​ Knoppix Adriane che leva completamente il desktop
http://www.knopper.net/knoppix-adriane/index-en.html
L'ingenere Knopper ha prodotto questa distro per sua moglie.

A bordo di So.Di.Linux, e facilmente installabili su Ubuntu o su qualsiasi altri distro ci sono Orca (lettore dello schermo) Onboard (Tastiera maggiorata a schermo) Magnifier (lente di ingrandimento) Gspeech (lettore universale di siti e pdf) ed altri.

qui un video di Francesco Fusillo che spiega il funzionamento di gspeech
http://sodilinux.itd.cnr.it/index.php/video-tutorial/how-to-sodilinux-applicativi/50-accesso-universale-lettore-di-schermo-il-lettore-screen-reader-di-sodilinux

qui da ubuntu
http://help.ubuntu-it.org/12.04/desktop/a11y.html

Per avere un lettore schermo su windows open ecco NVDA
http://www.nvda.it/
ovviamente sono gradite donazioni e collaborazioni

Non dimentichiamo poi il fantastico lavoro di Andrea Magiatordi con Falfalla project per leggere meglio in rete
http://www.farfalla-project.org/it/

E giusto in fondo ricordiamo il grande lavoro di Alberto Ardizzone a riguardo dell'accessibilità dei documenti qui alcuni tutorial
http://www.porteapertesulweb.it/tutorial/

Bari. L’inclusione scolastica delle persone con disabilità intellettiva tra presente e futuro

L’AIPD Sezione di Bari organizza per il 29 e 30 novembre 2016 il convegno “L’inclusione scolastica delle persone con disabilità intellettiva tra presente e futuro“.
L’evento è parte delle attività del progetto INVESTIRE PER IL FUTURO della Federazione Le Strade di San Nicola.
Il programma prevede interventi a cura del dott. Nicola Tagliani dell’Osservatorio Scolastico AIPD, il 29 rivolti alle famiglie e il 30 ai docenti. I lavori si svolgeranno dalle ore 17 alle ore 20.
Per saperne di più

Roma. Linguaggio e Comunicazione nella sindrome di Down dall’infanzia all’età adulta

L’AIPD Sezione di Roma organizza per sabato 26 novembre 2016, dalle 9 alle 13, presso l’Aula Magna dell’Università Pontificia Salesiana, il seminario “Linguaggio e Comunicazione nella sindrome di Down dall’infanzia all’età adulta“, una panoramica sullo sviluppo comunicativo e linguistico nella persona con sindrome Down, a partire dal periodo precedente alla comparsa del linguaggio nel bambino molto piccolo fino ad arrivare all’età adulta.
Per partecipare ai lavori è richiesta l’iscrizione online.

Emilia Romagna. Autismo e disturbi dello sviluppo: al via master e corso di perfezionamento

Anche quest’anno (Anno accademico 2016-'17), l’Università di Modena e Reggio Emilia offre il corso di perfezionamento e il Master, che potranno essere seguiti totalmente a distanza via web: “Autismo e disturbi dello sviluppo: basi teoriche e tecniche di insegnamento comportamentali”, (strategie basate sull’ABA per bambini con autismo).
Le precedenti edizioni hanno totalizzato oltre 3 mila iscritti e moltissimi uditori. Il corso e il master sono totalmente in formazione a distanza (FAD) e le 354 ore accademiche di lezione (master) e 264 (corso) saranno visibili da qualunque postazione collegata ad internet a media velocità di trasmissione, quindi anche da casa propria, con le credenziali di accesso valide per tre anni. Le lezioni si terranno nel fine settimana e saranno fruibili in diretta, con la possibilità di intervenire facendo domande ai docenti. Chi non potrà ascoltare e intervenire via chat in diretta, potrà sempre vedere la lezione successivamente sul sito, dove sarà messa a disposizione per tre anni. I due bandi di ammissione (master e Corso) sono sul sito: http://www.autismo.unimore.it/